Raccolta Fondi Restauro Madonna Addolorata Cavalese

RESTAURO SANTUARIO MADONNA ADDOLORATA DI CAVALESE

Come già comunicato da Don Albino lo scorso 17 settembre durante la Messa dell’Addolorata al parco della Pieve, in occasione del pellegrinaggio di Valle, si rendono necessari, con somma urgenza, lavori di restauro al Santuario dell’Addolorata di Cavalese.

Gli sbalzi termici di questi ultimi anni hanno provocato, nella parte sottostante la cupola, accumuli di umidità che, infiltrandosi, stanno causando il distaccamento dei gessi dal soffitto. Proprio la pericolosità di queste cadute di materiale ha fatto propendere per la chiusura cautelativa del Santuario.

Nel frattempo, sono iniziati i passi burocratici e tecnici per procedere con le richieste autorizzative e di finanziamento per il rifacimento del tetto e della ventilazione del sottotetto, e ovviare così al problema dell’umidità, per il consolidamento e restauro dei gessi e per il restauro della statua dell’Addolorata. Questa somma di interventi comporterà una spesa preventivata di circa 1.090.000 euro. Il contributo più importante arriverà dalla Provincia Autonoma di Trento, con circa il 75% della spesa, 50.000 euro sono stanziati dal Comune di Cavalese e un importo simile da parte della Magnifica Comunità di Fiemme.

Volendo al più presto partire con i lavori per riconsegnare alla Valle di Fiemme il prima possibile il Santuario e la Sua Madonna Addolorata, si rende necessario chiedere aiuto anche a tutti coloro che, con il loro contributo economico, potranno permettere di coprire il disavanzo, o almeno parte di esso, che ammonta a circa 130.000 euro.

Le donazioni possono essere inviate tramite bonifico bancario al conto corrente che è stato aperto con questa finalità:

C/C PARROCCHIA DI SANTA MARIA ASSUNTA- RACCOLTA FONDI RESTAURO ADDOLORATA IBAN: IT74S 08184 34600 0000 0535 1769

Per offrirti una migliore esperienza di navigazione online questo sito web usa dei cookie, propri e di terze parti, nel rispetto della tua privacy e dei tuoi dati.