Messa del 1 maggio 2024 a Ziano con il Vescovo Tisi

Mercoledì 01 maggio, alle ore 10.00 presso il capannone della segheria della Magnifica Comunità di Fiemme a Ziano di Fiemme, il vescovo di Trento Mons. Lauro Tisi ha celebrato per e con i lavoratori e gli imprenditori la S.Messa in onore di S.Giuseppe Lavoratore.

La celebrazione, animata dal coro giovanile di Ziano di Fiemme ha visto la concelebrazione di tutti i sacerdoti delle valli di Fiemme e Fassa e la partecipazione dei chierichetti di vari paesi della valle di Fiemme.

Nel saluto iniziale, il presidente della segheria dott. Marco Boschetto ha sottolineato l’importanza della tutela del lavoro, in modo che non diventi zona di morte; infatti le sue parole “è inammissibile partire da casa la mattina e non farvi più ritorno” hanno toccato le coscienze di tutti i numerosi presenti. Il lavoro in val di Fiemme si sta, comunque, incrementando, anche grazie alla creatività e genialità del tessuto imprenditoriale valligiano.

Mons. Tisi, nel ringraziare il presidente Boschetto per le sue sentite parole d’introduzione, ha rimarcato la resilienza del territorio di Fiemme, che nonostante varie vicissitudini dolorose (Cermis, Stava, Vaia, bostrico) ha sempre avuto la forza di rialzarsi e ricominciare, rispettando allo stesso tempo il creato.

Dice sempre il vescovo: “Vaia vi ha colpito, ma i Fiemmazzi sono rimasti in piedi. Sono cadute le piante, ma non i Fiemmazzi”, dimostrando così la sua profonda ammirazione per la gente di Fiemme, capace di custodire il territorio della Valle, conservando al meglio l’armonia tra urbanistica e territorio. Nell’omelia Mons.Tisi ha, inoltre, elogiato il tessuto imprenditoriale di Fiemme, volto a mettere al centro la persona e non il solo mero profitto.

Le offerte raccolte durante la Messa sono state devolute alla mensa del povero di Trento, che, mai come in questo periodo, sta offrendo pasti anche a lavoratori che non riescono ad arrivare a fine mese. La mensa, fino a poco tempo fa gestita dai Padri Cappuccini, è ora funzionante grazie al subentro della Diocesi di Trento.

Bella e significativa è stata la collaborazione tra le parrocchie della Valle che, come spesso accade da qualche anno a questa parte, si sono aiutate nell’organizzazione e preparazione della celebrazione.

Un sentito ringraziamento a quanti, ai vari livelli, hanno reso possibile la realizzazione di questo importante evento.

Per offrirti una migliore esperienza di navigazione online questo sito web usa dei cookie, propri e di terze parti, nel rispetto della tua privacy e dei tuoi dati.